Articoli e materiali

Adolescenti in sofferenza

I recenti avvenimenti che hanno visto protagonisti adolescenti rissosi e violenti, hanno fatto emergere un disagio che sembra troppo semplicistico catalogare come puro disprezzo delle regole. Quello che abbiamo potuto osservare negli ultimi 11 mesi è una periodica emissione di regole a volte più restrittive, altre leggermente permissive, ma sempre all'interno di una cornice ansiogena e colpevolista. E se da un lato il diritto alla salute è imprescindibile, dall'altro come adulti abbiamo il dovere di riflettere su cosa significhi salute.
Secondo l'OMS salute non è la semplice assenza di malattia, ma uno stato di benessere dell'individuo che si deve realizzare in tutti gli ambiti fondamentali della vita: lavoro, relazioni, sessualità; questo significa che non basta curare malattie e proteggersi rispetto a virus o contagi, occorre produrre ogni sforzo per tutelare anche le altre aree della vita che concorrono anch'esse al benessere dell'individuo. A maggior ragione quando stiamo parlando di giovani, quegli stessi ai quali domani chiederemo di essere efficienti al punto da pagare le nostre pensioni. Invece le risse e gli assembramenti cui stiamo assistendo sono proprio l'espressione di un malessere che non trova nessun contenitore istituzionale o informale che sappia leggerlo, comprenderlo e curarlo. Non condanniamo sommariamente i nostri adolescenti, ma cerchiamo di comprendere il loro senso di smarrimento, vestendo per loro l'abito dell'adulto competente, che non ha tutte le risposte ma è capace di dare una lettura della realtà il più possibile serena e consapevole. Consapevole di essere noi stessi in difficoltà, riconoscendo il nostro bisogno di chiedere aiuto, abbandonando la supponenza di essere in grado di fronteggiare qualsiasi emergenza come si affronta una partita di calcetto scapoli-ammogliati. Il nostro è un tempo difficile, per gli adulti e per gli adolescenti in modo diverso, ma pur sempre difficile. aiutiamoli e aiutiamoci a superarlo affidandoci a professionisti competenti. Come quando abbiamo un malessere nel corpo cerchiamo il medico, così dobbiamo sapere che il malessere della psiche non è necessariamente pazzia, ma merita la giusta attenzione da parte di un esperto appositamente preparato.

Covid-19

La Pandemia ci ha prima colti di sorpresa, poi preoccupati, allarmati, impauriti, stressati, stancati... Siamo sottoposti a sollecitazioni importanti da diversi mesi e non sempre le informazioni ci arrivano da fonti attendibili: è difficile districarsi e capire cosa è giusto fare, cosa è adeguato e cosa no. Cliccando sul bottone sotto, puoi scaricare gratuitamente il vademecum dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia con alcuni validi consigli per affrontare questo difficile periodo mantenendo lucidità e serenità.

Ordine Psicologi-vademecum-coronavirus.pdf